I racconti di Alessandro. La capacità di ascolto

Cosa fa di un ristorante un ottimo ristorante? La capacità d’ascolto. È quello che ho imparato osservando negli anni mio padre e mio nonno all’opera nei ristoranti di famiglia e che poi ho messo in pratica in prima persona in questi 30 anni di attività del Camponeschi.

Nella vita, come nella professione, devi sempre saper ascoltare. In un ristorante poi è davvero importante, sia per i clienti che per il proprio team.
Prima di parlare bisogna ascoltare. Un esempio? Come faccio a proporre al cliente un piatto se prima non ho compreso i suoi gusti e come desidera orientare la sua scelta? È sempre attraverso l’ascolto che posso comprendere il cliente cosa ama del ristorante e cosa magari non gradisce. Solo così potrò cercare di fare sempre meglio.

Ascoltare il proprio team è fondamentale poiché può fornire con il proprio sguardo un’altra prospettiva a cui non avevo pensato. L’ascolto mi dà inoltre sempre il polso della situazione in sala e del clima della squadra. Perché per avere una squadra vincente il clima negli spogliatoi deve essere ottimo. E tutto parte dall’ascolto. Perciò cerco sempre di aprire le braccia e prestare l’orecchio ad ogni mio interlocutore. Credo che questo approccio possa fare la differenza. Siete d’accordo?

 

Love affair: I racconti di Alessandro

 

Lascia un commento