Date: 2 Marzo 2020

Types:

Quali sono i nostri segreti per rendere felice il cliente? Non abbiamo strategie o formule nascoste. Ogni giorno mettiamo in pratica alcuni dei principi che mio padre, e ancor prima mio nonno, mi hanno tramandato.
Innanzitutto non rinunciamo mai alla qualità. Scelgo personalmente le materie prime senza badare a spese, ma tenendo sempre alta la bandiera della genuinità, della freschezza e della bontà del prodotto. E la differenza nel piatto si sente.
Un altro principio che seguiamo da sempre è cucinare tutto espresso. In questo modo non solo garantiamo la perfetta qualità e la migliore cottura, ma possiamo essere assolutamente flessibili e assecondare i gusti del cliente. Perché non abbiamo cibo da consumare ma desideri da realizzare.
Una delle prime “regole” che ho condiviso con il mio team è che dobbiamo sempre proporre e mai imporre. Lavorando anche con la clientela internazionale capita spesso che una persona ordini una amatriciana… e un cappuccino. Un abbinamento per noi raccapricciante, eppure perfetto per chi lo sceglie. E chi siamo noi per rovinare la sua idea di cena? Questo è un esempio limite, è vero, ma anche tra gli italiani c’è chi accompagna l’arrosto col vino bianco, o al contrario gli scampi con il rosso. Il nostro compito è consigliare il meglio, ma poi portare in tavola la cena ideale del cliente. Anche se è diametralmente opposta alla nostra!

Write a comment:

*

Your email address will not be published.